FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed

Umi X2: la recensione

L'Umi X2 è probabilmente, dopo il Jiayu G4, il più chiaccherato smartphone cinese. C'è una spiegazione logica a questo: già l'anno scorso quando Jiayu ha sorpreso il pubblico presentando il suo G3, Umi gli ha fatto concorrenza presentandosi come la rivale più accreditata e commercializzando l'X1. Guardando alle caratteristiche e al prezzo di vendita, entrambi i telefoni, Jiayu G4 e Umi X2, sono molto simili, con le principali differenze riguardanti il design e la capacità della batteria.

Rispetto al Jiayu G4, l'Umi X2 è dotato di un'ampio display da 5" con risoluzione di 1920 x 1080 pixels (la risoluzione del Jiayu è solo HD). La capacità della batteria è anch'essa, come detto in precedenza, differente ma la differenza non è poi così notevole. L'Umi X2 è dotato di una batteria da 2500 mAh mentre nel G4 è da 3000 mAh.

La differenza principale riguarda il design dei due telefoni. Mentre l'X2 ha una forma che riprende quella del Samsung Galaxy S3 e S4, il Jiayu G4 ha un design più originale.

Le altre caratteristiche sono invece più o meno simili a seconda delle versioni dello smartphone (Youth o Advanced) equipaggiate con diverse quantità di memoria (RAM e ROM) e differenti versioni della CPU MT6589.

Nel nostro caso, per la recensione, abbiamo utilizzato la versione dell'Umi X2 equipaggiata con la CPU standard MT6589 da 1,2 Ghz ma con 2Gb di RAM e 32GB di ROM. E' la versione "intermedia" dello smartphone. Più avanti metteremo a confronto questa versione con quella top-end chiamata "Umi X2 Limited Edition", basata sulla CPU MT6589T da 1,5 Ghz ed equipaggiata con 2GB di RAM e 32GB di ROM. Per il momento gustatevi la recensione della versione standard dell'X2, con 2GB di memoria RAM a bordo.

 

Caratteristiche tecniche:

Capacità:

  • 16 GB
  • 32 GB

 

Chipset:

  • CPU: Quad-core 1.2/1.5 Ghz Cortex A-7 - MT6589 e MT6589T
  • GPU: PowerVR SGX544MP
  • RAM: 1/2 GB

 

Display:

  • Dimensioni: 5"
  • Tecnologia: IPS
  • Risoluzione: 1920 x 1080 FHD
  • Protezione: Gorilla Glass 2

 

Connettività:

  • GSM/GPRS/EDGE; 3G con supporto HSPA
  • Wi-Fi b/g/n/
  • Bluetooth v4.0

 

Funzionalità:

  • Android 4.2.1 (Jelly Bean)
  • GPS con A-GPS, EPO
  • Giroscopio
  • Bussola
  • Sensore di luminosità
  • Sensore di prossimità
  • Accelerometro
  • Jack audio da 3,5 mm

 

Fotocamera:

  • Posteriore: 13MP con autofocus e flash led.
  • Registrazione video a 1080p a 30fps
  • Anteriore: 2 MP con autofocus.

 

Batteria:

  • 2500 mAh rimovibile

 

Multimedia:

  • Audio: WAV, AMR, AWB, OGG, WMA, APE, FLAC, MIDI, IMY etc.
  • Video: MP4, 3GP, WMV, ASF, AVI, MKV, FLV, MOV, F4V etc.
  • Immagini: PNG, JPG, BMP, WBMP, GIF etc.

 

Accessori Inclusi:

  • Adattatore AC/USB
  • Cavo USB
  • Pellicola protettiva
  • Panno in microfibra

 

Packaging:

Come il suo predecessore, l'Umi X1, il nuovo device si presenta all'interno di una confezione molto elegante e dalle dimensioni compatte. Rispetto all'X1, dove il caricabatterie non trovava posto all'interno della scatola principale e veniva spedito separatamente, questa volta nella confezione dell'X2 c'è spazio anche per esso.

Tuttavia, come ci si può immaginare, una scatola dalle dimensioni così compatte non ha sufficiente spazio al suo interno per racchiudere un ampio set di accessori. E così all'interno della confezione troviamo solo gli accessori essenziali: il telefono, una batteria, il caricabatterie, il cavo Usb, una pellicola protettiva e un panno in microfibra. Non sono presenti le istruzioni e, come nel caso del Meizu Mx2, le informazioni principali sul telefono si trovano all'interno della confezione che è possibile sfogliare come fosse un libro.

Da notare come anche gli accessori e tutto ciò che riguardi il telefono appaia elegante.

Ma alcune volte la bellezza ha un prezzo. Sicuramente il cavo microUSB ha un bel design ma la qualità costruttiva è scarsa. Non solo la cover di plastica che riveste le estremità del cavo USB si stacca con facilità ma abbiamo anche notato come spesso il connettore del cavo non faccia contatto in maniera precisa rendendo impossibile ricaricare il telefono. Questo, a nostro avviso, è un segno di scarsa qualità costruttiva del cavo microUSB.

Il caricabatterie è fatto di plastica bianca liscia e anch'esso presenta dimensioni contenute. L'output è di 1 A e permette una ricarica completa dello smartphone in circa 3 ore.

La batteria viene presentata da Umi con una capacità di 2500 mAh ma nell'etichetta della stessa troviamo scritto l'amperaggio reale che è compreso tra i 2430 e i 2520 mAh.

Il display del telefono è protetto dal vetro Corning Gorilla Glass 2 ma inclusa, per maggiore sicurezza, troviamo comunque una pellicola protettiva.

L'Umi X2 viene venduto quindi con un set di accessori eleganti ma di mediocre qualità.

 

Design ed ergonomia:

In mano, l'Umi X2, così come il Jiayu G4, dà la sensazione di essere uno smartphone "premium" e non il classico telefono economico "cinese". A causa del suo design a "saponetta" e delle dimensioni molto compatte (lo spessore è di appena 8,9 mm mentre l'altezza e la larghezza sono rispettivamente di 141 e 70 mm) lo smartphone può essere utilizzato in maniera confortevole anche con una sola mano. In particolare, nonostante la superficie posteriore liscia, l'ampio schermo da 5" e il suo peso (circa 160 gr), questo smartphone è delle dimensioni adatte per poter essere utilizzato agevolmente anche dalle donne e da chiunque possieda mani "piccole".

In alcune foto potreste scorgere delle linee orizzontali sullo schermo, normalmente non si notano e non danno fastidio ma questo ci porta a considerare come le schermo montato su questo Umi X2 sia uno di quelli "economici".

Sempre dalle foto potete notare come nella parte bassa dello smartphone, sotto al display, non siano visibili i 3 tasti di sistema di Android. In realtà questi sono presenti ma la loro colorazione fa si che siano visibili solo con la giusta luce o con la retroilluminazione attiva.

Sopra al display troviamo il led di notifica (sulla sinistra) e di fianco a questo, posizionata al centro, la capsula auricolare e la fotocamera frontale.

Sotto al display, come detto in precedenza, sono presenti, appena visibili, i 3 tasti touch di Android. Tuttavia, nonostante siano appena visibili, ci si abitua velocemente ad utilizzarli e si memorizza facilmente la loro posizione. Da sinistra verso destra ritroviamo in ordine il tasto "Back", "Home" e "Switch". La luce della retroilluminazione non è così brillante e in alcuni casi non si riescono comunque a vedere i tasti retroilluminati, proprio come è accaduto con un altro telefono economico "cinese" nel recente passato.

La cover posteriore di plastica liscia è leggermente scivolosa, ma nulla di drammatico. Lo svantaggio principale sono le ditate che rimangono su di essa. Nella parte superiore troviamo la fotocamera principale da 13MP e il flash led, la cui potenza e qualità di illuminazione è nella media con i diretti concorrenti.

Nella parte bassa è invece presente la griglia per l'altoparlante di sistema. Le dimensioni della griglia inducono a pensare alla presenza di due speaker stereo, ma rimossa la cover posteriore si osserva come il telefono sia dotato di un solo speaker, la cui dimensione è pari a 1/4 rispetto alla griglia presente sulla cover posteriore. La qualità del suono è buona e il volume è alto, come i suoi diretti concorrenti del resto.

Il bilanciere del volume e il pulsante di accensione sono posizionati sulla parte destra del dispositivo. L'ingresso per le cuffie si trova sulla parte superiore del device (3,5mm mini jack) mentre il microfono principale e la porta per il connettore microUSB nella parte bassa (assente la funzionalità OTG).

La qualità sonora dall'uscita delle cuffie è buona mentre il volume è solo leggermente sopra la media.

La cover posteriore può essere rimossa facilmente ma nonostante questo aderisce perfettamente quando chiusa e non presenta scricchiolii. In linea generale l'impressione è di avere davanti un telefono robusto.

Sotto la cover sono presenti gli slot per le SIM (entrambe in formato standard) e lo slot per la MicroSD card capace di supportare schede di memoria fino a 64GB.

Se dovessimo sintetizzare in una frase le impressioni avute sul design dell'UMI X2 potremmo dire: "Immaginate di avere tra le vostre mani una splendida e confortevole "saponetta" che crea una sensazione di oggetto di valore a causa del suo peso generoso, del suo serio colore grigio scuro, dell'assemblaggio di buona qualità e dei materiali soffici al tatto".

 

Display:

Quando è stato annunciato, il display dell'Umi X2 era un qualcosa di innovativo per uno smartphone economico, grazie alla sua ampiezza da 5" e alla sua risoluzione FHD da 1920 x 1080 pixel. Ma oggi, con il mercato che è saturo di telefoni analoghi, questo tipo di display è diventato di uso comune su molti smartphone "cinesi" e le differenze tra i diversi telefoni sono minime.

Tutti i display Full Hd presenti sui "budget" phone cinesi sono buoni. In generale la riproduzione dei contenuti è ricca di dettagli, i colori sono fedeli, hanno dei buoni angoli di visione e sono responsivi, tuttavia presentano tutti lo stesso problema, ovvero una non perfetta visibilità alla luce diretta del sole a causa della luminosità non sufficiente.

L'unica vera differenza che distingue l'Umi X2 dai suoi competitors è la presenza del vetro Corning Gorilla Glass di seconda generazione a proteggere lo schermo. Per il resto il display non è molto diverso da quelli presenti sullo Zopo ZP980, iOcean X7 o THL W8+. Ricordiamo che il display dell'Umi X2 è IPS, con tecnologia OGS e supporto multi-touch fino a 5 contatti simultanei.

Nelle immagini seguenti vi mostriamo il display dell'Umi X2 insieme a quello dello Zopo ZP980 e dello Xiaomi M2A.

 

Performance:

Molti hanno sperato che questo device, l'Umi X2, potesse rappresentare il perfetto compromesso tra prezzo e prestazioni. Il cuore del telefono è rappresentato dal processore MT6589 che grazie ai 4-core Cortex A-7 ad una frequenza di 1,2 Ghz garantisce buone prestazioni e bassi consumi. Sono inoltre presenti 2GB di RAM e 32GB di memoria ROM.

Molti potrebbero pensare che, parlando in termini prestazionali, la presenza di un modulo da 2GB di RAM possa portare notevoli vantaggi. In realtà ciò non è vero e i test confermano che le differenze tra i telefoni che montano la CPU MT6589 dotati di 1 o 2 GB di RAM sono minime.

L'Umi X2 nel test Antutu ha totalizzato 11690 punti. E' un punteggio minore rispetto a quello fatto segnare dai concorrenti iOcean X7 e THL W8+ con 1GB di RAM a bordo. In termini generali, avere una maggiore quantità di RAM è comunque un vantaggio, ma i telefoni "cinesi" dotati di CPU MT6589 non hanno sufficiente potenza per poter utilizzare al meglio i 2GB di RAM.

Nei test relativi alla grafica, come Nenamark2, i risultati sono molto simili a quelli ottenuti dai diretti concorrenti. La GPU PowerVR SGX544 svolge il suo lavoro egregiamente ma, a causa dell'alta risoluzione Full HD, anche una buona GPU non può fare miracoli.

Per esempio, il Jiayu G4, che monta lo stesso hardware ma con una risoluzione di 1280 x 768 pixel, ottiene negli stessi test risultati che sono 2 volte più alti.

Nell'uso normale del telefono non ci sono particolari problemi e l'hardware si dimostra sufficiente. L'interfaccia è veloce e fluida e gli imputamenti sono rari. Il telefono gestisce agevolmente i video a 1080p e più moderni giochi. 

Per quanto riguarda i videogames che richiedono alte prestazioni, invece, tutto dipende dalle impostazioni della grafica del gioco. Impostando tutte le varie opzioni (dettagli, texture etc..) ai valori minimi girano praticamente tutti i giochi.

Ad esempio, lo smartphone riesce a far partire Real Racing 3 e, anche se questo non gira alla velocità cui dovrebbe, nonostante alcuni rallentamenti il videogioco è ancora giocabile.

Discorso diverso, invece, per Iron Man 3 che si è dimostrato troppo pesante per l'Umi X2 (così come per i diretti concorrenti). Lo smartphone impiega un tempo troppo lungo per far partire il gioco e i rallentamenti sono così pesanti da comprometterne la giocabilità. Giochi come Temple Run e simili girano invece senza problemi.

Infine, il dispositivo si è dimostrato ottimo per la navigazione web. E' veloce, carica tutte le pagine e fa partire gli streaming video senza particolari problemi.

 

Rete:

Una delle caratteristiche principali dei "cinesi", per la quale un po' tutti amiamo questo genere di dispositivi, è il supporto "Dual Sim". L'Umi X2 non fa eccezione in questo. Le due sim card funzionano contemporaneamente in maniera perfetta e il telefono supporta gli standard 2G (GSM) e 3G (WCDMA). 

La qualità delle telefonate è eccellente così come la ricezione del segnale. Il suono dall'altoparlante di sistema è alto e la voce viene riprodotta in maniera chiara.

In aggiunta alla connettività GSM e 3G, l'X2 presenta il supporto alle reti Wifi b/g/n e il Bluetooth 4.0.

La ricezione del segnale Wi-fi è buona, il telefono riconosce e riesce ad agganciare la rete anche con 2 muri spessi davanti. Nonostante non sia il migliore degli indicatori, lo Xiaomi M2A, tanto per darvi un idea, in condizioni simili riesce a ricevere il segnale anche quando i muri diventano 3.

 

GPS:

L'Umi X2 è dotato del modulo GPS con supporto A-GPS (Assisted GPS) e EPO (Extended Prediction Orbit). La qualità del segnale ricevuto è a livello dei concorrenti. Sfortunatamente, i telefoni cinesi dotati di CPU Mediatek non riescono ad avere ancora le stesse prestazioni degli altri telefoni nella ricezione del segnale. Il problema principale è rappresentato da una bassa velocità di aggancio dei satelliti (specialmente in cold start) e da un'accuratezza nel rilevamento della posizione che è sicuramente da migliorare.

Il primo "cold start" (impostando solamente GPS nelle opzioni) ha impiegato 20 minuti prima di agganciare un numero sufficiente di satelliti per avere il segnale.

Successivamente (Hot Start) sono servite decine di secondi. Comparato con lo stesso Xiaomi M2A la differenza è visibile ad occhio nudo. I telefoni "cinesi" come Xiaomi, Meizu etc.. riescono ad agganciare i satelliti in pochi secondi, dove l'Umi X2 impiega invece decine di secondi se non diversi minuti.

In aggiunta, lo Xiaomi M2A funziona bene anche in luoghi chiusi e persino in alcune cantine, mentre la situazione limite per l'Umi X2 è un ampia finestra con poco soffitto al di sopra di essa.

L'X2 come si vede dall'immagine ha agganciato 11 satelliti con 8 attivi ed un errore di 22 piedi. In questa situazione, i risultati ottenuti dallo Xiaomi M2A sono stati due volte migliori.

Ancora una volta va ricordato che il GPS, tuttavia, ha gli stessi problemi anche sui diretti concorrenti. In linea di principio, il funzionamento è soddisfacente ma quando viene comparato con i top brand si capisce come Mediatek abbia ancora parecchio lavoro da fare.

 

Fotocamera:

Partiamo dalla camera frontale che ha una risoluzione di 2MP. Come i suoi competitors, la definizione non è il massimo ma i colori sono fedeli e le immagini catturate sono chiare. Tuttavia, la qualità non è sufficiente per girare dei buoni video.

La camera posteriore, invece, ha una risoluzione di 13MP, autofocus e flash led. E' possibile registrare video a risoluzione FULL HD. Come per la fotocamera anteriore, anche quella posteriore, non presenta alcun vantaggio rispetto a quelle dei competitors.

La qualità delle immagini e dei video dipende, per molti aspetti, dalla quantità di luce presente al momento dello scatto e dalla sua angolazione. I colori delle fotografie non sono abbastanza ricchi ne profondi. Se la luminosità è bassa, o si è di notte, il flash led non aiuta perché sfortunatamente non è sufficientemente potente per illuminare a dovere la scena.

Sotto potete vedere una fotografia scattata con lo zoom digitale impostato al minimo e al massimo. Come si può notare, con lo zoom digitale al massimo, la qualità della fotografia decade notevolmente e si nota molto rumore insieme a delle sfocature.

 

Batteria:

L'Umi X2 non è dotato di una batteria ad alta capacità (come ad esempio il Jiayu G4) ma senza dubbio è una delle migliori della sua classe. Considerando il volume della stessa, la batteria dell'X2 batte quella dei suoi concorrenti Zopo Zp980, iOcean X7 e THL W8+ da "appena" 2000 mAh, mentre quella dell'Umi è di 2500 mAh.

Comparando i risultati dell'Umi X2 (700 punti) con quelli dell' iOcean X7 e del THL W8+ che hanno ottenuto 500 punti, si capisce come il punteggio di questo smartphone sia ottimo per un telefono dotato di un display FHD da 5" e di un processore quad-core.

Il Jiayu G4 con una batteria più potente (3000 mAh) ed un display più piccolo (4,7") ha ottenuto invece 900 punti.

All'atto pratico il telefono dura effettivamente più a lungo dei suoi concorrenti con batteria da 2000 mAh, ma comunque non più di 2 giorni con un uso moderato dominato da chiamate voce, un po di navigazione Internet (in Wifi tutto il tempo), musica e altre applicazioni.

Con un uso intenso, e quindi se giocate molto, guardate video o utilizzate spesso il GPS non aspettatevi una durata superiore ad una giornata.

 

Software:

Il SO presente sull'Umi X2 è praticamente la versione stock di Android 4.2.1 JB. Ci sono poche personalizzazioni inserite da Umi.

Le più importanti sono il nuovo design del pulsante "Menu" (che riporta il logo Umi) e la presenza dello "YoumiMarket", un market alternativo al Google Play, disponibile solo in Inglese e con la maggior parte dei giochi e delle applicazioni in esso presenti in lingua cinese (se volete provarne qualcuna :-) ).

Rispetto ai suoi concorrenti, tuttavia, Umi propone (sul suo sito), oltre al firmware stock, di poter flashare in maniera ufficiale la MIUI V5, anche se al momento solo in versione beta.

In aggiunta, prossimamente, oltre alla ROM MIUI verranno sviluppate ufficialmente per questo telefono anche le ROM "Baidu Cloud", "Ali Cloud OS" e la "Lewa". Nonostante la Lewa sia già disponibile per il download su vari forum, non è ancora comparsa sul sito ufficiale.

Questo tipo di approccio ci piace e permetterà in breve tempo di avere una valida alternativa al firmware ufficiale UMI.

 

Conclusioni:

Certamente l'Umi X2 è uno dei telefoni "cinesi" più attesi del 2013. Nonostante personalmente non ci abbia entusiasmato, è chiaro che è capace di competere con il Jiayu G4 e gli altri rivali.

Tra i principali vantaggi ricordiamo: un buon display, assemblaggio ottimo, una buona usabilità (anche tenendolo con una sola mano), un'ottima batteria, supporto Dual-Sim e la possibilità di installare firmware alternativi.

Tra i contro: accessori di scarsa qualità e componenti economici (righe orizzontali sul display, retroilluminazione scadente).

La fotocamera e il GPS sono nella media come i concorrenti. Sicuramente non possiamo dire che l'X2 sia uno smartphone conveniente e infatti il rapporto qualità/prezzo non è dei migliori.

Dopo una settimana di utilizzo, possiamo inoltre affermare che allo stato attuale, per la piattaforma MTK, avere 2GB di RAM non è così importante.

Per concludere, l'Umi X2 è sicuramente un buon telefono, tuttavia le sue caratteristiche sono nella media rispetto a quelle dei concorrenti mentre il prezzo è leggermente più alto dei rivali.

Insomma, se non potete rinunciare al design o a qualcuna delle caratteristiche del telefono l'acquisto può avere un senso, altrimenti nella stessa fascia di prezzo (240$) trovate oggi molto di meglio sul mercato.

 

VOTO: 6/10

 


Commenti  

 
#2 Davide P. 2013-08-03 01:14
Ciao,
ti ringrazio per i complimenti.
Abbiamo in previsione numerose altre recensioni e proprio in questi giorni stiamo lavorando con un'azienda produttrice di telefoni cinesi che, oltre alla pubblicità per il sito, ci permetterà di recensire anche i suoi telefoni.

Continua a seguirci ;-)
 
 
#1 luigi 2013-07-30 21:03
Buonsera,
vi faccio i miei complimenti per il vostro sito: completo, aggiornato e professionale! Bravi!
Volevo chiedervi a quando una recensione sull' UMIX2 Turbo (o Limited Edition, che credo siano due nomi per lo stesso modello)?
Avete in programma anche una recensione per il THL Monkey King? Vorrei acquistare un nuovo smartphone "cinese" e sono molto indeciso sull'acquisto. Aspetto oramai da troppo la versione S del Jiayu g4 e quindi sto guardando altri modelli.
Grazie di tutto e buon lavoro
Luigi
 

Solo gli utenti registrati possono aggiungere un commento.

Il tuo profilo

Google Plus

Facebook

Follow us on Twitter

Sviluppatori

Sei un Developer? Sviluppi Rom, Applicazioni e/o temi per smartphone?
Pubblica i tuoi lavori sul nostro sito web, ci aiuterai a creare una community Italiana di sviluppatori e i tuoi lavori riceveranno visibilità in maniera gratuita!
Vieni a trovarci sul Forum!