FacebookTwitterGoogle BookmarksLinkedinRSS Feed

Jiayu G4: la recensione dettagliata

Il Jiayu G4 è probabilmente il più famoso tra gli smartphones cinesi economici e sicuramente è stato fino ad oggi uno dei più attesi.

Nonostante tutti i vari problemi di produzione avuti (documentati attraverso numerosi articoli sul nostro sito), da qualche settimana, dopo aver ottenuto dal ministero delle comunicazioni cinese la licenza di rete, Jiayu ha iniziato la commercializzazione di massa del suo nuovo telefono.

Con i primi lotti destinati per la maggior parte al mercato interno e in attesa che lo smartphone arrivi in stock presso i più importanti distributori internazionali, noi di My-Smartphone.it, attraverso la collaborazione di un nostro amico ucraino, che grazie al distributore ufficiale Jiayu è riuscito a mettere le mani su uno dei primi modelli del G4 (versione "Youth" da 1 GB), siamo in grado di fornirvi una recensione completa di questo nuovo telefono.

Prima di iniziare ricordiamo brevemente che il Jiayu G4 verrà commercializzato in ben 3 differenti modelli:

1) Versione Youth (MT6589 da 1,2 Ghz con 1 GB di RAM e 4 GB di memoria interna)

2) Versione Advanced (MT6589 da 1,2 Ghz con 2 GB di RAM e 32 GB di memoria interna)

3) Versione Turbo (MT6589T da 1,5 Ghz con 2GB e 32 GB di memoria interna)

Tutte le versioni sono compatibili sia con la batteria da 1850mAh che con quella da 3000 mAh.

 

Introduzione:

Meno di un anno fa Jiayu iniziava la commercializzazione del suo G3, il telefono che ha conquistato tutti e reso famosa l'azienda in tutto il mondo grazie alle sue caratteristiche da top di gamma ad un prezzo molto contenuto.
Quest'anno la stessa situazione sembra ripetersi con il G4 che in poco tempo è diventato uno dei telefoni più attesi tra i vari smartphone dei cosiddetti produttori cinesi (Umi, Jiayu, Xiaomi, Meizu, Thl etc..). Probabilmente, nel segmento dei telefoni a basso costo, dove Jiayu domina, non si è mai visto finora uno smartphone di questa qualità ad un prezzo realmente accessibile a tutti (solo 999 Yuan per la versione da 1 GB).

Mentre Xiaomi è leader nel mercato dei telefoni cinesi di fascia alta e Jiayu domina il mercato degli smartphones economici, tuttavia, queste due aziende sono dei "re" senza un "regno". Entrambi i produttori possono facilmente diventare egemoni nella loro rispettiva nicchia di mercato ma un banale deficit di vendite può altrettanto semplicemente riportare indietro le loro ambizioni. Sfortunatamente, per ora, i problemi nella produzione e nella vendita del G4 non sono ancora del tutto risolti.

Tuttavia, come con i precedenti modelli, ci si aspetta che alcuni mesi dopo la commercializzazione la situazione si normalizzi e che il G4 possa essere acquistato senza troppi problemi al giusto prezzo. Passiamo dunque alla recensione di quello che, siamo sicuri, sarà un grosso successo in termini di vendite. Perché tutta questa confidenza? Leggete la recensione e capirete.

  

Caratteristiche tecniche:

Capacità:

  • 4 GB
  • 32 GB

 

Chipset:

  • CPU: Quad-core 1.2/1.5 Ghz Cortex A-7 - MT6589 e MT6589T
  • GPU: PowerVR SGX544MP
  • RAM: 1/2 GB

 

Display:

  • Dimensioni: 4,7"
  • Tecnologia: IPS
  • Risoluzione: 1280 x 720 HD
  • Protezione: Gorilla Glass 2

 

Connettività:

  • GSM/GPRS/EDGE; 3G con supporto HSPA
  • Wi-Fi b/g/n/
  • Bluetooth v3.0
  • Porta microUSB con supporto OTG

 

Funzionalità:

  • Android 4.2.1 (Jelly Bean) con interfaccia personalizzata
  • GPS con A-GPS, EPO
  • USB OTG (solo versione Advanced)
  • Giroscopio
  • Bussola
  • Microfono dedicato per la riduzione del rumore
  • Sensore di luminosità
  • Sensore di prossimità
  • Accelerometro
  • Jack audio da 3,5 mm

 

Fotocamera:

  • Posteriore: 13MP con autofocus e flash led.
  • Registrazione video a 1080p a 30fps
  • Anteriore: 3 MP con autofocus.

 

Batteria:

  • 1850 e 3000 mAh rimovibile

 

Multimedia:

  • Audio: WAV, AMR, AWB, OGG, WMA, APE, FLAC, MIDI, IMY etc.
  • Video: MP4, 3GP, WMV, ASF, AVI, MKV, FLV, MOV, F4V etc.
  • Immagini: PNG, JPG, BMP, WBMP, GIF etc.

 

Accessori Inclusi:

  • Adattatore AC/USB
  • Cavo USB
  • Pellicola protettiva

 

Packaging:

La prima cosa che analizziamo è, ovviamente, la confezione del telefono. Questa è molto più originale e bella rispetto a quella del G3. Non solo è elegante ma si presenta anche robusta nonostante sia interamente di cartone.

Come il predecessore, anche il G4 non è accessoriato in maniera generosa, almeno questo che abbiamo in test, appartenente al primo lotto di vendite.

Nella confezione troviamo infatti:

  • Telefono
  • Caricabatterie
  • Cavo microUSB
  • Batteria da 3000 mAh
  • Manuale di istruzioni  (in Cinese)

Come potete vedere dalle fotografie, tutto il set di accessori trova posto facilmente nella parte superiore della confezione. In verità, il modesto set di accessori è comunque soddisfacente e la sensazione generale è che Jiayu si sia concentrata molto di più sul telefono che su un ampio set di accessori di bassa qualità, proprio come accade con i top brand.

La batteria da 3000 mAh garantisce un ottima autonomia e basandoci sul tempo di caricamento (circa 4 ore) l'output del caricabatterie dovrebbe essere di circa 1 A.

 

Design:

Confrontato al Jiayu G3, il G4 è più piccolo e sottile nonostante il display più grande (4,7") e la batteria più capiente (3000 mAh).

Le dimensioni del telefono sono di 133 x 65 x 10 mm mentre quelle del predecessore erano di 135 x 65 x 10,8 mm. Inoltre, anche la qualità dei materiali sembra migliorata significativamente. Tenendo il telefono in mano, la sensazione è quella di maneggiare un prodotto premium (nonostante la plastica della cover posteriore).

In aggiunta, vale la pena considerare il peso dello smartphone, superiore anche al THL W8, a causa della batteria ad alta capacità e del bordo metallico che circonda il telefono donandone un senso di robustezza.

Lo schermo è rivestito dalla seconda generazione del vetro Gorilla Glass che conferisce un alto grado di protezione a urti e graffi. In aggiunta, presenta, di fabbrica, una pellicola protettiva di alta qualità, che non sempre si trova sui telefoni economici "cinesi".

Nella parte superiore del device ritroviamo, posizionata al centro rispetto allo schermo, la capsula auricolare e sulla sua destra i sensori di luminosità e prossimità insieme alla fotocamera frontale. Le performance del sensore di luminosità si sono rivelate ottime e comparato a quello presente sul Thl W8+, Zopo Zp980 e ZTE V987 quello del Jiayu G4 è sicuramente il migliore. Sulla parte sinistra della capsula auricolare, invece, nascosto sotto il corpo del telefono, trova posto il led per le notifiche, di colore verde o rosso a seconda del tipo. 

I 3 tasti di sistema di Android ("Impostazioni", "Home" e "Indietro"), capacitativi, trovano posto, invece, nella parte inferiore del telefono. E' presente il feedback tattile ma sfortunatamente, almeno in questo primo lotto, manca la retroilluminazione. Inoltre, a causa del loro colore blu e dello sfondo nero su cui sono "impressi" sono difficili da vedere anche durante il giorno (mentre si visualizzano meglio nella versione bianca dello smartphone). 

Il pannello posteriore è di plastica nera soffice al tocco, confortevole da maneggiare e conferisce un buon grip, evitando che il telefono possa scivolare dalle mani. Purtroppo, come punto a sfavore, le impronte restano ben visibili, anche se questo non è un difetto "critico".

La fotocamera principale si trova nella parte superiore sinistra della cover posteriore. Protrude in maniera leggerissima dal corpo del device. Sulla parte destra della fotocamera trova posto il flash led. Per gli amanti delle foto col flash la potenza di illuminazione è più che sufficiente se confrontata a quella degli altri telefoni "cinesi". Sotto alla fotocamera, più spostato verso il centro, trova posto il microfono secondario per la riduzione del rumore.

Nella parte inferiore della cover posteriore troviamo, invece, l'altoparlante esterno e la scritta Jiayu. Nonostante siano presenti due feritoie, l'altoparlante non è stereo. La qualità del suono è nella media così come il volume.

Il tasto di accensione si trova sulla parte sinistra del dispositivo mentre il bilanciere del volume sulla destra. Le dimensioni del telefono consentono di utilizzarlo agevolmente con una mano, tuttavia c'è una pecca: entrambi i tasti (di accensione e del volume) sono stretti e difficili da premere, per cui le prime volte che si usa il telefono bisogna farci l'abitudine. Questa volta Jiayu ha guardato più allo stile che all'esperienza utente.

Il jack standard per le cuffie si trova nella parte superiore mentre la presa per la microUSB e il microfono principale si trovano nella parte inferiore del device. La cover posteriore è facile da rimuovere e si chiude facilmente nonostante sia ben salda e non scricchioli.

Sotto la cover posteriore ritroviamo lo slot per la memory card (formato microSD con supporto fino a 64 GB) e due slot per le Sim-Card: uno slot per le SIM in formato standard e l'altro per le microSIM.

In generale il design dello Jiayu G4 è ottimo. Uno stile solido, elegante ed altamente affidabile. Tra i contro, invece, ricordiamo i tasti fisici "duri" da premere e la mancanza della retroilluminzaione dei tasti di sistema di Android (un problema temporaneo si spera!).

 

Performance:

Le performance del G4 non sono una sorpresa. Questo telefono è dotato delle stesse caratteristiche dei più moderni top di gamma. Il cuore del telefono è rappresentato dal suo processore MT6589 formato da 4 core Cortex A7 da 1,2 Ghz e dalla GPU PowerVR SGX544MP. Poiché per la recensione del telefono abbiamo avuto la versione standard, qui la quantità di RAM disponibile è di soli 1GB mentre la memoria interna ammonta a 4GB (se necessario può essere aumentata fino a 64 GB).

Il test Antutu (ripetuto diverse volte) mostra un valore che è in linea con tutti gli altri smartphones che montano questo chip ed oscilla tra i 12500 e i 13000 punti. Ci possono essere delle differenze dovute all'ottimizzazione software (no hardware) tra i vari telefoni ma i punteggi rimangono comunque simili.

Per farla breve comunque questo telefono è in grado di riprodurre agevolmente video a 1080p e di far girare alcuni dei giochi più esigenti al giorno d'oggi come NFS Most Wanted, Dungeon Hunter 4 etc.. e funziona ottimamente anche nella navigazione Internet.

Abbiamo testato separatamente due giochi NFS Most Wanted e Real Racing 3 settando le impostazioni più esose in termini hardware per il telefono. I giochi sono partiti senza problemi ma in entrambi si sono verificati dei piccoli freeze.. In Real Racing 3 si sono verificati anche alcuni ritardi nella risposta dell'interfaccia ai comandi.

Testando 4 differenti telefoni con CPU MT6589 (Thl W8+, Zopo Zp980, ZTE V987 e Jiayu G4) sulla velocità di download delle pagine web, il G4 si è rivelato il più veloce.

 

Rete:

Il telefono può lavorare simultaneamente con due SIM attive e insieme al supporto per le reti 2G (GSM) è presente anche il supporto per le reti 3G. Le possibili combinazioni delle SIM CARD sono: GMS + GSM o GSM + WCDMA. Come il precedente modello, Jiayu G3, la qualità delle chiamate è al top. Il telefono ha una ricezione ottima così come la sensibilità del microfono. Il volume della capsula auricolare è buono e grazie al microfono secondario che riduce il rumore di fondo è possibile effettuare una conversazione in maniera chiara anche in ambienti rumorosi.

 

Wifi, GPS:

Il G4 supporta inoltre le connettività Wi-fi 802.11 b/g/n, Bluetooth 3.0 e GPS. Le connettività Wifi e Bluetooth sono nella media degli altri smartphone "cinesi" che montano il chipset MTK6589 (ZTE V897 e Zopo Zp950+). Il telefono rileva facilmente le reti Wifi e ci si connette in maniera agevole fino ad una distanza di 40-50 metri dall'access point.

Questi sono i valori di velocità registrati su connettività Wifi (in prossimità dell'access point e ad una distanza di 40-50 metri).

Il telefono è equipaggiato per ricevere i segnali GPS e presenta il supporto all'A-GPS e all'EPO. A causa del file di configurazione non adatto per il territorio italiano/europeo abbiamo avuto qualche piccolo problema all'inizio nel trovare i satelliti. Una volta sistemato e configurato a dovere il GPS questo funziona egregiamente. In "cold start" i satelliti vengono rilevati in poco più di un minuto mentre sono necessari solo una decina di secondi in "hot start".

 

Display:

Il display, insieme alla batteria ad alta capacità, è un'altro dei lati positivi di questo smartphone. Il Jiayu G4 è equipaggiato con un display da 4,7" IPS con una risoluzione di 1280 x 720 pixels. Una delle caratteristiche di questo display è l'utilizzo della tecnologia OGS (One Glass solution) che fonde insieme gli elementi del display e del vetro esterno di rivestimento. Il vetro esterno è, in questo caso, il Corning Gorilla Glass di seconda generazione.

Per apprezzare la bellezza e i vantaggi derivanti dall'utilizzo di questo display vi suggeriamo di confrontarlo col quello del Jiayu G3, il cui display è anche considerato buono ma che non utilizza la tecnologia OGS.

Come si può vedere dalle foto, il Jiayu G4 ha colori più intensi e brillanti, colori più naturali e i neri si confondono quasi con la cornice. Inoltre, grazie all'elevata luminosità il telefono si comporta egregiamente anche alla luce diretta del sole, sicuramente meglio di quanto facciano il THL W8+ o lo Zopo Zp980.

Paragonandolo ai migliori display disponibili sui "budget phones", inclusi quelli Full Hd dello Zopo Zp980 e del THL W8+ lo schermo dello Jiayu non è male. In determinate condizioni è secondo solo ai display dello Zp980 e dello ZTE V987, specialmente se osservato da angolazioni critiche. La nostra opinione è che tra la selezione di smartphone presenti nelle immagini qui sotto, il display migliore è quello dello ZTE V897, quindi a seguire lo Zp980 (dettaglio leggermente migliore rispetto allo Jiayu), il Jiayu G4 (migliore luminosità) e peggiore tra i migliori il THL W8+.

In generale, il display del Jiayu G4 ci è piaciuto. E' responsivo, luminoso, con colori vividi e si comporta in maniera ottima sotto la luce diretta del sole. Anche comparato con l'iPhone 5 è ottimo!!

 

Fotocamera:

Come molti di voi ricorderanno il Jiayu G3 non aveva certo una delle migliori fotocamere che fosse possibile trovare su uno smartphone. Per questo motivo abbiamo sperato che il suo successore potesse montare una fotocamera migliore. E questo è quello che è avvenuto. La fotocamera del G4 è sicuramente migliore rispetto a quella del suo predecessore ma, tuttavia, è ancora inferiore rispetto a quelle dei diretti concorrenti. Per esempio, la qualità dei video e delle foto scattate con la fotocamera da 8MP (interpolate fino a 12 MP) dello Zopo Zp950 è migliore rispetto a quella da 13 MP del G4. La differenza è sottile ma, ci sembra, sulle foto scattate dallo Zp950 sia presente maggiore dettaglio.

Tuttavia, considerando il segmento di utenza a cui si rivolge il G4, la fotocamera si può definire buona ed è sufficiente per realizzare delle foto amatoriali. La fotocamera principale può girare video a 1080p ed in aggiunta è presente l'opzione per l'autofocus e il flash led che per le foto e i video notturni non è sufficiente.

La qualità delle foto ottenute dipende chiaramente dalla luminosità del soggetto. Meno luce è presente peggiori verranno le foto. E' possibile inoltre notare in molti scatti una forte sovraesposizione nelle foto ad alta luminosità e viceversa nelle foto con poca luce. 

Di notte la qualità delle immagini è di molto peggiore se comparata a device top di gamma come iPhone 5 e il Jiayu G4 è significativamente inferiore. Per esempio, quando in una scena buia, di notte, il G4 vede solo uno sfondo nero, l'iPhone 5 riesce ancora a catturare e riconoscere gli oggetti. Va notato che la scarsa qualità delle foto notturne è una caratteristica di tutti i cellulari "cinesi" di cui lo Jiayu purtroppo non fa eccezione.

La fotocamera frontale invece è da 3 MP. Sufficiente per effettuare videochiamate ma tuttavia il difetto principale è che muovendo la camera il video manca di fluidità.

 

Batteria:

La batteria da 3000 mAh ad alta capacità offre un vantaggio significativo al Jiayu G4 rispetto agli altri competitor. Nel test Antutu il G4 ha ottenuto il punteggio più alto e avendo eseguito più test siamo riusciti ad ottenere anche un punteggio più alto rispetto a quello mostrato nello screenshot.

Tanto per fare alcune comparazioni: lo Zopo Zp950 con una batteria da 2500 mAh ha ottenuto un punteggio di 625 mentre il THL W8+ e l'Oppo Find 5 (con schermo da 5" FULL HD) hanno ottenuto rispettivamente 525 e 376 punti. Di tutti gli smartphone testati, solo il Lenovo P770 con batteria da 3500 mAh è riuscito ad ottenere un punteggio superiore al Jiayu.

Ma i numeri sono numeri, quindi passiamo ai fatti. Il G4 con luminosità dello schermo settata in maniera automatica ha consentito due giorni interi di utilizzo che comprendono: due film, 1-2 ore di lettura di libri, 1 ora di internet, 3-4 ore di musica, numerose foto e video, 30 minuti di chiamate e diversi SMS. Se usate lo smartphone principalmente per chiamare e mandare SMS, con solo un uso sporadico di Internet, la sensazione è che riuscirete a fare 3 giorni di utilizzo senza ricaricare.

 

Software:

Jiayu è uno dei pochi produttori (nel segmento economico) che sta iniziando a prestare maggiore attenzione al software. Guardando alla situazione corrente del mercato degli smartphone economici, si nota un trend per cui ogni giorno sempre nuove aziende "cinesi" vengono fuori producendo telefoni con un loro firmware proprietario.

Bisogna, a nostro avviso, ripensare un attimo al modello di business in maniera tale che l'acquirente, oltre al telefono vero e proprio, possa avere anche un software ottimizzato per quell'hardware (come Apple ci ha insegnato bene). Tuttavia, nel segmento economico del mercato, i i produttori cinesi non si possono permettere un software proprietario per ovvie ragioni economiche. Ma alcuni produttori "furbi", tra cui Jiayu, hanno iniziato a produrre dei propri launcher dove a parte qualche piccola variazione nell'interfaccia utente e le varie homescreen personalizzate nulla è cambiato. Fortunatamente, Jiayu avrà il supporto ufficiale della community LeWa (produttrice della Rom LeWa OS) e speriamo in futuro anche di Xiaomi.

La shell proprietaria di Jiayu si basa sulla versione di Android 4.2.1 ed è costruita sulla base di iOS e MIUI. Non c'è il menu delle applicazioni e tutte le icone si trovano sul desktop. Nonostante il telefono sia stato concepito per il mercato cinese non ci sono applicazioni "cinesi" e il software è "Multilanguage".

 

Conclusioni:

Lo Jiayu G4 ha soddisfatto le vostre aspettative? Dopo alcune riflessioni, noi possiamo affermare di si. E' sicuramente meglio del suo predecessore ed è uno dei migliori smartphone nel suo segmento di mercato. Per essere un telefono "cinese" è dotato di un display meraviglioso e di una batteria di veramente lunga durata. Troviamo carino il fatto che, sebbene nulla di eccezionale, Jiayu abbia iniziato a prestare attenzione anche al software creando una shell personalizzata.

Le performance e la fotocamera sono al livello della maggior parte degli altri smartphone cinesi della sua classe, buone le prime, nella media la seconda.

Il design ci è piaciuto ma ci ha lasciato un'impressione "mista". Lo smartphone è elegante e al tempo stesso solido ma i tasti fisici così piccoli e stretti sono poco pratici. Se anche nei prossimi lotti ci sarà la mancanza della retroilluminazione dei tasti di sistema questa sarà da considerare una grave mancanza.

 

VOTO: 7/10

 


Commenti  

 
#1 Riccardo 2013-08-07 11:37
Che tipo di configurazione è necessaria per il GPS?

Grazie.
 

Solo gli utenti registrati possono aggiungere un commento.

Il tuo profilo

Google Plus

Facebook

Follow us on Twitter

Sviluppatori

Sei un Developer? Sviluppi Rom, Applicazioni e/o temi per smartphone?
Pubblica i tuoi lavori sul nostro sito web, ci aiuterai a creare una community Italiana di sviluppatori e i tuoi lavori riceveranno visibilità in maniera gratuita!
Vieni a trovarci sul Forum!